Centri/Punti Prelievo Regione Lazio

Il giorno 18 luglio, presso la Regione Lazio, si è insediato il Gruppo Tecnico di Lavoro “Centri/Punti prelievo”, previsto con Determinazione del 12 giugno 2024, n. G07758. Per Acop Lazio ha partecipato il dott. Maurizio Lecci, direttore sanitario di Villa Betania per trovare un percorso comune negli importanti cambiamenti della rete laboatoristica regionale. Vi manterremo informati sugli sviluppi del gruppo …

Lobby del farmaco: trattamento privilegiato nell’agenda del Ministro

Il Ministro della Salute Orazio Schillaci e l’AIFA stanno lavorando ad un meccanismo per l’accesso precoce ai farmaci innovativi, che abbrevi il tempo che oggi trascorre tra l’approvazione europea, l’autorizzazione all’immissione in commercio sul mercato italiano e l’accesso alla lista di rimborso (circa 429 giorni). Lo ha dichiarato il Ministro rispondendo ad un’interrogazione della Lega durante il question time alla …

Danno da emotrasfusioni

a cura dell’avv. Maria Antonella Mascaro In relazione alle infezioni contratte in conseguenza di emotrasfusioni, la III Sezione della Cassazione Civile con la sentenza n. 26091/2023 ha stabilito che “In tema di responsabilità contrattuale della struttura sanitaria per i danni patiti mediante infezione trasfusionale dal paziente ricoverato, ricade sulla struttura sanitaria l’onere probatorio di dimostrare che, al momento della trasfusione, …

Casi Covid in aumento. I dati indicativi nel Lazio e in Italia

Comunicato del 18 luglio 2024 Medici di famiglia in allarme per un ritorno non molto gradito: da uno a tre i casi Covid per medico al giorno, nel Lazio. Le stime non sono esatte al millesimo. I rischi reali riguardano soprattutto le persone fragili, dunque: anziani e pazienti debilitati a causa di altre patologie. Nel corso di due settimane i …

Per la Cassazione Penale il chirurgo è responsabile per omessa sorveglianza del follow-up

Comunicato del 17 luglio 2024 Con sentenza n°13375/2024 del 3 Aprile 2024 la Cassazione, ribadendo un orientamento già consolidato, ha recentemente affermato il principio, secondo il quale in capo al chirurgo, che ha eseguito l’intervento, discenderebbe un obbligo di sorveglianza sulla salute del soggetto operato anche nella fase post-operatoria. Nel caso di specie un ginecologo era stato condannato per “omicidio …

Sostegno vitale e suicidio assistito 

Si segue sempre con grande interesse la tematica non ancora sciolta, delineata dalla Corte Costituzionale, ma che non ha portato a sostanziali modifiche se non della parte dell’art. 580 del codice penale che riguarda la non punibilità di chi agevola l’altrui suicidio, subordinandolo alla circostanza che l’aiuto sia prestato a una persona “tenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale”. …

Prima copia di Cartella Clinica gratuita

Comunicato del 15 luglio 2024 Si rammenta alle strutture associate che il paziente ha accesso gratuito alla prima copia di cartella clinica. Nell’ambito del rapporto medico/paziente, quest’ultimo ha infatti il diritto di ottenere gratuitamente dal titolare del trattamento (medico o struttura sanitaria che sia) la prima copia integrale dei documenti contenuti nella sua cartella clinica, che includa una riproduzione fedele …

La responsabilità della struttura sanitaria nel caso di infezioni nosocomiali

a cura dell’avv. Maria Antonella Mascaro Quando si parla di infezioni nosocomiali si è in presenza di una responsabilità, quasi di tipo oggettivo da parte della struttura. Due sentenze della Suprema Corte di Cassazione (Sez. III Civ. n. 5490/2023 e n. 6386/2023) hanno delineato un decalogo per verificare come le strutture possano provare di non avere responsabilità nel caso di …

Assemblea nazionale Acop – risposte per l’operatività dei costi standard in sanità

Si è svolta ieri presso la sede della Confcommercio a Roma l’Assemblea nazionale, che ha visto la compatta partecipazione degli Associati intervenuti da tutta Italia per prendere parte alla “Tavola rotonda incentrata sul “Clinical costing”: lo strumento per la direzione e la gestione delle Aziende sanitarie, che si pone dal 2011 come sistema di riferimento internazionale. I lavori dell’Assemblea sono …

Referendum abrogativo dell’autonomia differenziata – De Luca parte, Bonaccini segue

Il Consiglio regionale dellaCampania, nella seduta straordinaria e monotematica dell’8 Luglio u.s., ha approvato a maggioranza la proposta di delibera per la richiesta di referendum abrogativo della legge sull’autonomia differenziata. Il primo quesito, che prevede la richiesta di referendum per l’abrogazione completa della legge, ha ottenuto 36 voti favorevoli, nove contrari e un astenuto. Con questo voto la Regione Campania …

La contrarietà del mondo sanitario al decreto liste di attesa e all’autonomia differenziata.

Comunicato del 11 luglio 2024 Continua anche da parte del primo sindacato dei medici, la critica nei confronti del decreto liste di attesa e della legge sull’autonomia differenziata, critica necessaria e finalizzata, secondo l’opinione dei sanitari, a scongiurare gli effetti devastanti di una legge di tal fatta che mina l’unità del paese. Per tale motivo dopo un ampio e approfondito …

Artificial Intelligence in Sanità: profili di responsabilità

Comunicato del 10 luglio 2024 L’Intelligenza Artificiale è un mondo in rapida evoluzione, che sta rivoluzionando molteplici settori, tra cui quello sanitario: l’utilizzo dell’IA in medicina ha il potenziale per trasformare radicalmente il modo con cui vengono condotti studi clinici, diagnosi, trattamenti e cure. In questi giorni si sta svolgendo a Bologna la riunione ministeriale del G7 su scienza e …

Rifiuti sanitari non pericolosi e reati ambientali contravvenzionali

a cura dell’avv. Maria Antonella Mascaro Sono rifiuti sanitari quelli che derivano da strutture pubbliche e private che svolgono attività medica e veterinaria di prevenzione, di diagnosi, di cura, di riabilitazione e di ricerca e sono regolamentati dal DPR n. 254/2003, art. 2. Si distinguono in queste tipologie: Con il DPR n. 254 del 15 luglio 2003 è stato approvato il …

LA SANITA’ NELL’UNIONE EUROPEA: coordinamento tra fondi di coesione e PNRR

L’Unione europea appare orientata verso un modello europeo di servizio sanitario, attuo ad armonizzare le garanzie del welfare con il mercato interno dei servizi; sempre nell’ambito dell’integrazione economica europea e della definizione dello status di cittadino europeo, la rigida separazione tra sistemi sanitari nazionali sembra essere destinata ad essere superata. Lo svilupparsi di un mercato interno dei servizi è alimentato …

Comitato Nazionale di Bioetica e libera autodeterminazione 

Comunicato del 04 luglio 2024 La tematica sempre scottante dei trattamenti di sostegno vitale è stata ancora oggetto della riunione del Comitato Nazionale di Bioetica nel corso della seduta del 20 giugno scorso. Piccoli tasselli che si inseriscono per far sì che al centro della questione venga posto l’essere umano e il suo diritto di autodeterminazione e di espressione del …

ACOP presenta osservazioni ed emendamenti in sede di conversione del c.d. decreto-legge “liste d’attesa”

Comunicato del 03 luglio 2024 In queste ore in Senato dinanzi la decima Commissione permanente riunita in sede referente è all’esame il testo del Decreto-Legge 7 Giugno 2024 n.73, recante misure urgenti per la riduzione dei tempi delle liste di attesa delle prestazioni sanitarie. ACOP, chiamata a dare il proprio contributo, pur manifestando pieno apprezzamento per gli intenti del dispositivo …

Il garante sulla privacy interviene sul fascicolo sanitario elettronico

Comunicato del 02 luglio 2024 L’Autorità di garanzia sulla privacy ha riscontrato difformità su alcuni diritti e misure, introdotti dal decreto del 7 settembre 2023 riguardo al fascicolo sanitario elettronico, proprio relative all’oscuramento dei dati, alla delega e al consenso specifico al trattamento dei dati. Alcune regioni, ben diciotto, oltre alle provincie autonome di Trento e Bolzano si sono viste …

Attuazione del modello organizzativo delle Case di Comunità – HUB

Comunicato 01 luglio 2024 AGE.NA.S. ha di recente pubblicato le linee guida del modello organizzativo “Case della Comunità-Hub”, per supportare l’assistenza sanitaria territoriale garantendo standard uniformi sul territorio. Le trasformazioni demografiche avvenute nel nostro Paese negli ultimi anni, come il marcato invecchiamento della popolazione, la relativa diffusione delle patologie croniche, l’incremento dell’immigrazione, hanno fatto sorgere l’esigenza di un sistema sanitario …