Tariffe sociosanitarie: in Campania si apre la trattativa

Avviato il Tavolo tecnico regionale presso la Direzione Generale per la Tutela della Salute ed il Coordinamento del Sistema Sanitario, insieme alle Associazioni di categoria sul tema dell’aggiornamento delle tariffe sociosanitarie. “Ci siamo fatti portavoce della legittima e unanime istanza di tutte le Rappresentanze delle Associazioni di categoria – così Gianluca Maccauro, Presidente di Acop Campania, a margine dell’incontro svoltosi il 12 Giugno u.s. – proponendo un lavoro di analisi di contabilità industriale, per evidenziare la necessità di un incremento di almeno il 10% del valore delle tariffe finora applicate, in considerazione dell’aumento dei costi del personale e dei prezzi al consumo; tuttavia, i tecnici della Direzione Generale Tutela della Salute ed il Coordinamento del Sistema Sanitario hanno presentato un elaborato, commissionato alla Società di consulenza KPMG, incaricata dalla Regione Campania che, partendo dalla DGRC 531/2021, ha previsto l’incremento delle tariffe che, così come prospettato, sarebbe di poco superiore al 2% ed in ogni caso ricompreso nei limiti di spesa approvati. Ciò comporterebbe un taglio delle prestazioni se non si provvedesse all’aumento del budget. Sono state sollevate le dovute osservazioni rispetto alle conclusioni contenute evidenziandone in modo particolare l’inadeguatezza degli aumenti proposti e l’incongruenza della metodologia adottata, perché non rispondente agli effettivi criteri previsti dalla richiamata DGRC 531/21.

Abbiamo sollecitato un incontro con il Presidente De Luca e l’assessore Ettore Cinque per l’n approfondimento delle tematiche, riprendendo le interlocuzioni con Organi regionali, nell’ambito delle buone prassi e del consolidamento dei rapporti istituzionali, finalizzati all’efficientamento del Servizio sanitario nella nostra Regione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *